La mia vita con l’epilessia

Siamo entusiasti di lanciare un nuovo progetto dedicato all’epilessia che mette al centro le esperienze e le voci delle persone che convivono con questa condizione.

“La mia vita con l’epilessia” è un’iniziativa di medicina narrativa che mira a raccogliere e condividere racconti personali e unici, offrendo una prospettiva autentica e umana sulla vita con l’epilessia.

La medicinanarrativa è un modo di prendersi cura delle persone partendo dai loro racconti di vita quotidiana, da come hanno vissuto la diagnosi, alla cura giornaliera, da come è cambiata la loro vita, a come sono cambiate le relazioni personali e professionali. Sono racconti autentici, scritti da chi vive questa condizione, che aiutano i medici ( e non solo) a capire come prendersi cura dell’individuo, e non solo a curare la malattia.

L’obiettivo principale di questo progetto è creare un ambiente accogliente e solidale in cui le persone con epilessia possano esprimere le loro esperienze, emozioni e riflessioni attraverso la scrittura.

Vogliamo incoraggiare la condivisione di storie che possono ispirare, educare e sensibilizzare il pubblico sull’epilessia.

Chi può partecipare?

Tutti. Non bisogna essere scrittori. Chiunque può scrivere. Due righe o duemila, non importa.

La forma è sostanza. Chi si occupa di medicina narrativa e analizza i testi, sa che dietro le ripetizioni e le ridondanze si nasconde comunque un messaggio.

Le metafore sono gemme pure per capire come vi sentite, usatele a piene mani (L’epilessia è come una tempesta, l’epilessia è come un vortice, etc..).

Queste sono le tracce da cui partire per scrivere, ma non sono domande chiuse, solo stimoli.

Non abbiate paura di sbagliare, non si sbaglia nella medicina narrativa, mai.

La Prima Crisi: Raccontateci della vostra prima crisi epilettica, o della prima di cui avete memoria.  Cosa provavate? Come avete reagito?

La Diagnosi: come avete affrontato la diagnosi?

La Vita Quotidiana: descrivete come l’epilessia influisce sulla vostra vita di tutti i giorni. Quali sfide avete incontrato? Quali strategie avete sviluppato per affrontarle?

Sogni e Speranze: Condividete i vostri sogni e speranze per il futuro. Quali obiettivi avete? Cosa vi ispira a continuare a lottare contro l’epilessia?

Momenti di Forza: Raccontateci dei momenti in cui avete dimostrato una straordinaria resilienza e forza interiore. Cosa vi ha motivato a superare le sfide?

Il Sostegno della Comunità: Parlateci del ruolo della vostra famiglia, degli amici e della comunità nella vostra esperienza con l’epilessia. Come vi hanno sostenuto?

Messaggi di Consapevolezza: Se avete un messaggio o un consiglio per chiunque sia coinvolto nell’epilessia, condividetelo. Cosa vorreste far capire agli altri?

Come Partecipare

Per partecipare scrivete il vostro racconto sulla base delle tracce sopra indicate o seguendo il vostro cuore e la vostra esperienza personale. Potete inviarci il vostro contributo tramite e-mail scrivendo a info@fiepilessie.it

FIE pubblicherà i vostri racconti in questa pagina, che potrete anche decidere di rendere anonimi.

Le vostre storie avranno un impatto significativo sulla sensibilizzazione e sulla comprensione dell’epilessia. Grazie a chi vorrà condividere la propria storia.

Insieme, possiamo creare una comunità più informata, empatica e solidale.

Le vostre Storie

Ciao. Io mi chiamo Melissa Delbarba. Io ho l’epilessia dall’età di quasi 14 anni e adesso ne ho quasi 32. Io ho le crisi epil...

Ciao, mi chiamo Andrea. La mia prima crisi l’ho avuta quando avevo 13 anni, nel lontano 1983. Quel 2 settembre l’ho cancellato...

L’epilettica è mia sorella, più grande di me di alcuni anni. Quando eravamo piccole, io ero appunto la piccola, ma lei era que...

Sono mamma di Caterina nata il 17/09/2004 tutto bene la gravidanza, il parto e la felicità delle due sorelle più grandi. Poi all...

Ho avuto la mia prima crisi quando avevo 11 anni. Ero a scuola, prima media. Ho sentito gli occhi che si giravano alla mia sinistr...

Si presuppone che a 18 anni i ragazzi non sappiano neanche lontanamente cosa significhi convivere con più malattie croniche, ma n...

Avevo ipotizzato più volte di poter scrivere una storia inventata, frutto di una fantasia generata dalla nostra realtà. Nella me...